Re Panettone 2009, 2ª edizione

La seconda edizione di Re Panettone avrà luogo sabato 28 e domenica 29 novembre 2009 nelle prestigiose sale del Museo Diocesano di Milano. La festa del dolce milanese vedrà di nuovo riunite molte grandi firme della pasticceria italiana, che presenteranno le loro personali interpretazioni del sovrano fra i dolci a lievitazione naturale.

La formula è nota: i visitatori potranno assaggiare gratuitamente ed acquistare a prezzo speciale panettoni di eccellente fattura artigianale, che siano tradizionali, innovativi o farciti.

 


28-29 novembre 2009, Museo Diocesano di Milano

Corso di Porta Ticinese, 95 – Milano

Re Panettone 2009: la lista dei 28 partecipanti

La seconda edizione di Re Panettone, che avrà luogo sabato 28 e domenica 29 novembre 2009 dalle 11 alle 20 nelle prestigiose sale del Museo Diocesano di Milano, vedrà come partecipanti 28 straordinari interpreti delle paste lievitate, venuti non solo da Milano e dalla Lombardia, ma da tutt’Italia. La formula è nota: i visitatori potranno assaggiare gratuitamente ed acquistare al prezzo speciale di 18 euro al chilo panettoni di eccellente fattura artigianale, che siano tradizionali, innovativi o farciti.

Ecco l’elenco degli espositori:


BIASETTO, Padova

BOUTIQUE DEL DOLCE (A. Zoia), Concorezzo MB

BUSATO, Isola della Scala VR

CAPRICE (F. Camplone), Pescara

COMI, Missaglia LC

CORSINI, Castel del Piano GR

CRISTALLI DI ZUCCHERO (M. Rinella), Roma

CUCCHI, Milano

DA VENICIO (C. Pozza), Arzignano VI

DE RISO, Tramonti SA

DI MASSO, Scanno AQ

FIASCONARO, Castelbuono PA

GALLA, San Sebastiano di Po TO

LENTI, Grottaglie TA

LOISON, Costabissara VI

LOMBARDI, S.Paterniano AN

MARIGLIANO, San Gennariello di Ottaviano NA

MARTESANA (V. Santoro), Milano

MORANDIN, Saint-Vincent AO

NATALE, San Cesario LE

NUOVO MONDO (P. Sacchetti), Prato

PEPE, San Michele Monte Albino SA

PINA, Trescore Balneario BG

I QUATTRO MASTRI, Milano

SARTORI, Erba CO

TIFFANY (F. Elmi), Castel San Pietro BO

UNGARO, Milano

VENETO (I. Massari), Brescia

Re Panettone 2009: un animatore d’eccezione

La manifestazione sarà arricchita dalla presenza di Tullo Montanari, cultore del dialetto e della storia di Milano, che proporrà con la sua consueta verve interventi su origini e leggende relative al panettone.




Con il Patrocinio e Contributo

Organizzatore

Main sponsor

Sponsor ufficiali

Con la collaborazione di

Media Partner

Organizzatore

Main sponsor

Sponsor ufficiali

Con la collaborazione di

Media Partner

http://www.mo-el.com/
perche_la_festa.html
il_panettone.html
area_stampa.html
gli_espositori_2009.html
galleria_fotografica_2009.html
rassegna_stampa_2009.html
gli espositori 2009gli_espositori_2009.html
galleria fotografica 2009galleria_fotografica_2009.html
rassegna stampa 2009rassegna_stampa_2009.html

contatti.html
perché la festaperche_la_festa.html
edizioni passateedizioni_passate.html
area stampaarea_stampa.html
il panettoneil_panettone.html
http://ilpanettone.wordpress.com
blog
Il panettonehttp://ilpanettone.wordpress.com
sponsor.html
home.html

re panettone 2009

homehome.html
sponsorsponsor.html
contatticontatti.html

Decise la sede e le date: 28 e 29 novembre




7 agosto 2009. Quest’anno la festa avrà luogo nelle prestigiose sale del Museo Diocesano di Milano nei giorni 28 e 29 novembre, e non 21 e 22, come precedentemente comunicato.

Il Museo Diocesano è al civico 95 del corso di Porta Ticinese; occupa i locali e il secondo chiostro dell’antico convento domenicano contiguo alla basilica di Sant’Eustorgio. L’istituzione ospita una collezione stabile di circa 600 opere databili tra il IV e il XX secolo e mostre temporanee di grande interesse culturale.

 

Vinta la scommessa, si rilancia

di Stanislao Porzio, Ideatore e organizzatore di Re Panettone


























Foto Mourad Balti Touati



6 aprile 2009. È emozionante quando un’intuizione, messa alla prova della realtà, si trasforma in certezza. A me è successo alle otto di sera del 23 novembre scorso, quando si sono chiusi i battenti della prima edizione di Re Panettone. Ero convinto che i milanesi non potessero non gradire una festa del panettone, confidavo che la città natale di questo straordinario dolce desiderasse un momento celebrativo della sua massima espressione gastronomica. E la scommessa è stata vinta. Stravinta.


Migliaia di persone hanno assiepato (e in certi momenti assediato) le sale del Teatro Litta, al punto che quasi tutti i pasticcieri intervenuti hanno terminato anzitempo le scorte, causa l’afflusso di pubblico francamente imprevedibile. Per fortuna, l’atmosfera generale era di festa, sia tra gli espositori, sia tra i visitatori. D’altronde, 1500 panettoni d’alta pasticceria tagliati per l’assaggio e altrettanti venduti, non sono cosa di tutti i giorni.


Ora si ricomincia. Se l’obiettivo della prima edizione è stato semplicemente quello di esistere – colto magna cum laude – quello della seconda consiste nell’offrire a tutti quelli che vorranno intervenire molte sorprese in più. Sono già in cantiere, ma realizzarle non sarà facile, visto il periodo che l’economia sta attraversando. Comunque, a chi lavora duramente la sorte è più propizia. Concludo con un pensiero riconoscente per gli amici, per il Comune e per le Aziende che hanno sostenuto Re Panettone l’anno scorso. Li ringrazio doppiamente, perché non sanno ancora che cosa li aspetta quest’anno.


 
 

Ci siamo: l’appuntamento è per i giorni

28-29 novembre, ore 11-20, Museo Diocesano




 
 
 

Milano è sempre innamorata del suo dolce

di Stanislao Porzio, ideatore e organizzatore di Re Panettone™



La sala dell’Arciconfraternita durante la manifestazione. Foto Mourad Balti Touati


30 novembre 2009. Ieri si è chiuso Re Panettone™ 2009, che nella sua seconda edizione ha avuto luogo presso il Museo Diocesano di Milano. Come  l’anno scorso, e forse in numero ancor maggiore, migliaia di milanesi e di turisti si sono riversati nelle stupende sale dell’antico convento domenicano adiacente a Sant’Eustorgio, per compiere quello che sta diventando una piccola tradizione: il rito dell’assaggio dei primi panettoni dell’anno.



Alcuni dei protagonisti di Re Panettone 09. Da sin. in basso, in senso antiorario: il presidente dell’Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani Gianni Pina (Trescore Balneario BG),  il capo pasticciere di Cucchi (Milano), Emanuele Comi (Missaglia LC), Vittorio Ferrara (Minori SA), Fabrizio Galla (S.Sebastiano Po TO), Pasquale Marigliano (Ottaviano NA), Iginio Massari (Brescia), Achille Zoia (Concorezzo MB), Luigi Biasetto (Padova), Emanuele Lenti (Grottaglie TA), semicoperto Gianni Lombardi (Osimo AN), l’Assessore Massimiliano Orsatti, Nicola Fiasconaro (Castelbuono PA), l’organizzatore Stanislao Porzio, Anna Sartori (Erba CO). Foto Mourad Balti Touati


Scoccate le undici di sabato 28, c’era già un nutrito capannello all’ingresso della mostra, mentre mancavano ancora alcuni pasticcieri bloccati dal traffico intenso. L’assessore Massimiliano Orsatti, invece, è stato puntuale e, tagliato il nastro, ha dato l’avvio alla manifestazione.



Foto Mourad Balti Touati


Lui, il protagonista incontrastato dell’evento, è stato apprezzato da tutti. Tradizionale o reinterpretato, ha suscitato desideri così forti, che hanno fatto superare a migliaia di persone il disagio di una coda lunga un’ora, addolcito dalle letture in milanese di Tullo Montanari, di spalle nella foto.



Foto Mourad Balti Touati

 

Re Panettone™ 2009: il giudizio del pubblico




24 dicembre 2009. Qualche giorno fa ho ricevuto questo brevissimo filmato girato durante l’evento, che mette insieme le risposte di alcuni visitatori. Parlano da sole.

re panettone 2014re_panettone_2014.html